Caritas

 

Domenica 6 maggio abbiamo celebrato la "Giornata parrocchiale del malato".

È una ricorrenza della nostra comunità, e, quest'anno il tema ci è stato offerto dalle parole che Gesù, innalzato sulla croce, rivolge a sua madre Maria e a Giovanni: -"Ecco tuo figlio... Ecco tua madre...." e da quell'ora il discepolo l'accolse con se'-

Il programma si è aperto con una Celebrazione Eucaristica, alle ore 16:00, Messa in cui erano invitati tutti coloro che sono minacciati da qualche malattia o che si trovano in una situazione critica e nella sofferenza. Durante la celebrazione è stato amministrato il sacramento dell'Unzione, sacramento che dona consolazione, pace e forza e unisce, nella sua sofferenza, il malato a Cristo.

Al termine della Celebrazione, i presenti sono stati accolti in patronato per un momento di convivialità insaporito da un intrattenimento di puro divertimento e comicità con l'esibizione di alcuni animatori-cabarettisti.

 

Progetti ed iniziative della Caritas nel periodo quaresimale

 

Durante il periodo quaresimale la Caritas ha intrapreso varie iniziative per sensibilizzare e coinvolgere ogni fascia d'età a progetti di solidarietà.

Ha inizialmente incontrato, in accordo e con la collaborazione dei catechisti, i bambini/ragazzi per informarli sulla raccolta quaresimale. Si è proposto loro l'impegno a rinunciare a qualcosa di non necessario per donare a chi è nel bisogno.

Non si sono trascurati gli anziani per i quali è stato organizzato un momento conviviale, in occasione della fine del carnevale, offrendo loro un momento di serenità, ma soprattutto di sana compagnia.

Tutta la comunità, invece, sarà coinvolta nella "giornata della primula" del 24/25 febbraio. Con tale iniziativa, già in atto da qualche anno, verranno offerte, dopo le celebrazioni eucaristiche, delle primule.

Il frutto della carità raccolto in questi tre momenti, sarà interamente devoluto ai progetti missionari diocesani.

 

 

Il 4 febbraio, in patronato, la Caritas parrocchiale ha organizzato una TOMBOLATA, secondo la tradizione, per offrire ai nostri anziani la possibilità di stare insieme e divertirsi. L'accoglienza, il dialogo, la buona compagnia e la pizza  'condivisa' sono stati il giusto mix per favorire il buon umore e creare un'atmosfera serena e allegra.

Sorridenti, soddisfatti e riconoscenti, per aver offerto loro un pomeriggio di svago, i nostri anziani hanno espresso il desiderio di ripetere l'esperienza che sarà, per loro, fissata il 4 marzo 2018 sempre nel pomeriggio.

 

Pagina 3 di 3

Area riservata

Social

 

Dove siamo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.