Iniziazione cristiana

Cari genitori, Domenica 22 settembre alle ore 10.00 siete invitati alla celebrazione Eucaristica di inizio anno catechistico. Al termine della celebrazione, per chi volesse far partecipare il/la proprio/a figlio/a alla catechesi, verranno consegnati i moduli di iscrizione ai genitori del primo gruppo e verranno forniti eventuali chiarimenti. I moduli dovranno essere consegnati entro domenica 6.10.2019 in Sagrestia. Per info contattare Cristina al n° 339 7855932

 

 

Il 17 marzo i bambini di Iniziazione Cristina del 4°gruppo Gerusalemme hanno vissuto una domenica speciale. Un ritiro in preparazione alla loro prima confessione, alla “Festa del perdono “che verrà celebrata nel pomeriggio di domenica 31 marzo.

La giornata è iniziata alle ore 9.00 nel nostro centro parrocchiale. Un momento di accoglienza e saluti, quindi è il momento per la parabola della pecorella smarrita, poi c’è l’incontro con la figura di Zaccheo. Grazie alla Parola i ragazzi hanno compreso l’importanza del sacramento.

La giornata trascorre velocemente e arriva il momento di partecipare alla Messa, con i genitori.

Dopo la celebrazione eucaristica è stato chiesto ai ragazzi di intervistare persone della comunità e per capire cosa pensano del perdono, come si sentono quando perdonano e se è sempre giusto perdonare.

I genitori hanno incontrato don Andrea Miola con il quale hanno riscoperto il significato della parola “misericordia”. Lo scambio reciproco ha portato gli adulti a cogliere quanto Dio sia presente e irrompa nella vita, e quanto il peccato sia il non accettare che la storia personale si intrecci con quella di Dio. Misericordia è la logica del condividere, questo è il messaggio che ha concluso la mattinata.

Dalle interviste sono emerse risposte davvero importanti. Ad esempio:

  • Il perdono è importante per un cristiano.. È la cosa più bella che ci sia …  E’ necessario, fondamentale …. anche se a volte è difficile.
  • Bisogna sempre perdonare ….... Ce lo ha insegnato Gesù morendo sulla croce.
  • Il perdono fa bene al cuore.. Mi sento felice, sereno, in pace.  Me-ra-vi-glio-sa-men-te!!

Le parole delle persone hanno aiutato i ragazzi a capire quanto sia importante ricevere il perdono ma anche quanto sia importante donarlo agli altri.

E’ stata un’esperienza entusiasmante e interessante. I bambini hanno detto: << ci siamo sentiti accolti e abbracciati dalla comunità>>. 

La mattinata si è conclusa in salone, tutti insieme, genitori, ragazzi, catechista e don Andrea, per un piccolo rinfresco-aperitivo di saluto.

 

 

 

In questa prima domenica di Quaresima, durante la quale anche per noi adulti  le tentazioni sono sempre dietro l’angolo, riecheggia ancora forte l’ECCOMI dei ragazzi del gruppo Emmaus che riceveranno i Sacramenti.

Con il Rito della Chiamata, che introduce al “terzo tempo” del percorso di IC, inizia la preparazione dei ragazzi alla celebrazione del Sacramento della Cresima, dono del Dio Risorto, e della Santa Comunione Eucaristica.  E’ stata una cerimonia molto importante anche per i riferimenti al Battesimo. Alla chiamata della catechista che, attraverso il Vangelo e la preghiera,  fa conoscere Gesù e il Padre Misericordioso, i ragazzi hanno risposto “Eccomi!!”,“Si, lo vogliamo!!”… Vogliamo riconfermare  le promesse che i nostri genitori avevano fatto nel giorno del nostro Battesimo. E’ stata consegnata anche la veste bianca proprio nella domenica della settimana della comunità. I genitori l’hanno fatta indossare ai propri figli davanti all’assemblea che, con un forte applauso,  li abbraccia e li sostiene, insieme ai genitori, nell’educazione alla Fede.

Area riservata

Social

 

Dove siamo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.